Il giardino del the Non ci sono prodotti in questa categoria

Sottocategorie

  • Bianchi

    Solo il raccolto delle gemme e delle prime foglie o, in alcuni casi, come per lo Yin Zhen, esclusivamente le gemme.
    Questa la caratteristica che fa dei the bianchi una nicchia limitata nella produzione ed esclusiva nel gusto. Le foglie, dopo il raccolto, vengono fatte appassire ed essiccare. Il gusto, sottile e rarefatto rende questa infusione dal colore chiaro, a volte trasparente, una bevanda per palati esperti.

  • Oolong Semifermentati

    Appartengono a questo gruppo i the per i quali il processo di fermentazione avviene parzialmente. I più raffinati provengono da Formosa e hanno una fragranza dolce e piena, che ricorda in modo sottile i sentori del legno umido e del sottobosco. La moderata quantità di teina rende questi the particolarmente apprezzati per il consumo pomeridiano e serale, senza aggiunta di latte.

  • Verdi cinesi

    Consumato da secoli nelle regioni asiatiche, solo da alcuni anni il the verde ha visto incrementare in occidente il suo consumo. Dopo il raccolto, le foglie fresche vengono sottoposte ad un breve trattamento al vapore, e al successivo processo di essicazione. Oltre al basso tenore di teina, a questi the sono riconosciute proprietà digestive e tonificanti, una buona dose di vitamina C e un'azione di contrasto dell'azione dei radicali liberi sull'invecchiamento cellulare.

  • Verdi aromatizzati

    L'accostamento con frutta, fiori e spezie ben si addice ad alcune varietà di the verdi, suggerendo così nuovi gusti e ampliandone le occasioni di consumo. In molti casi il the di base è il Sencha, che mantiene le sue proprietà e offre quel tipico retrogusto amarognolo e raffinato apprezzato dai consumatori di the verde.

  • Verdi giapponesi

    Dai giardini di Cina e Giappone arrivano molti the verdi tra i più pregiati e costosi al mondo. Scorrendo tra i vasi del Giardino del The ecco il raffinato Pi Lo Chun, "spirale di giada primaverile", o il delizioso Lung Ching, "pozzo del dragone", o ancora i preziosi Yunnan Pillar, Snow Dragon, Jade Ring, che conquistano per l eccellenza del gusto e per la bellezza delle foglie arrotolate o attorcigliate una ad una. E per l'antichissima e sempre suggestiva cerimonia del the non può mancare il Matcha, pregiatissimo the verde giapponese in polvere finissima noto anche come "Spuma di giada". La preziosa polvere mescolata all'acqua con il frullino di bamboo regala una bevanda benefica dal bellissimo colore verde, ma viene impiegata anche come ingrediente innovativo nelle più raffinate pietanze dolci e salate.

  • Verdi altre provenienze

    Da Ceylon al Kenya, dal Nepal alla Bolivia alla Russia: attraverso le foglie del the provenienti dalle più diverse piantagioni ci si può concedere un gratificante giro del mondo. Osservare la bellezza di una foglia, percepirne il profumo, l'aroma, la persistenza del gusto, imparare a riconoscere le differenze tra i diversi momenti del raccolto... ecco le coordinate di un immancabile momento di relax che si fa esperienza e conoscenza.

  • The Miscele classiche
  • Neri aromatizzati

    Mescolati con frutta, fiori, spezie, essenze naturali, questi the, profumati e belli da vedere, offrono una grande varietà di fragranze, dalle più classiche alle più eccentriche. Molto apprezzate le miscele create in bottega, che celano dietro nomi fantasiosi un appassionato lavoro di ricerca negli accostamenti e nelle contrapposizioni di aromi, con risultati piacevolmente sorprendenti.

  • Neri indiani

    Dai giardini del Darjeeling, zona montagnosa a nord est dell'India, arrivano alcuni tra i più preziosi the neri, molto amati per la raffinatezza dei bouquet . L'altitudine, le condizioni climatiche e l'epoca del raccolto determinano il gusto di ciascuna tipologia. Duecento chilometri a est, al confine con Cina, Birmania e Bangladesh, le raccoglitrici dell'alta valle dell'Assam lavorano in piantagioni vaste, da cui provengono the più vigorosi e maltati, eccellenti per il mattino.

  • Neri cinesi

    Dal raffinato Keemun, al Lapsang Souchong, leggermente affumicato; dai raffinati Yunnan, dal gusto rotondo e persistente,fino ai benefici Pu-Erh e Tuocha: l'offerta dei the neri provenienti dalla Cina contempla varietà particolarmente dolci e delicate, apprezzate per il pomeriggio e la sera.

  • Neri altre provenienze

    Da Ceylon al Kenya, dal Nepal alla Bolivia alla Russia: attraverso le foglie del the provenienti dalle più diverse piantagioni ci si può concedere un gratificante giro del mondo. Osservare la bellezza di una foglia, percepirne il profumo, l'aroma, la persistenza del gusto, imparare a riconoscere le differenze tra i diversi momenti del raccolto... ecco le coordinate di un immancabile momento di relax che si fa esperienza e conoscenza.

  • Deteinati

    Nella nicchia dei deteinati compaiono the neri e the verdi, puri o mescolati con frutta, fiori o spezie. Si è preferito selezionare the per i quali il processo di estrazione della teina prevede l'impiego di metodi naturali.

  • Infusi

    Profumatissimi e belli, gli infusi non contengono the ma solo pezzi di frutta e fiori disidratati e a volte spezie. Le miscele lasciano spazio ad un'infinita gamma di varianti del gusto e consentono di preparare gradevolissime bevande da consumare calde o fredde in tutti i momenti della giornata.